martedì 31 maggio 2016

Love. Un nuovo destino/ L.A. Casey - Recensione

Buongiorno lettori!
Questa settimana vi ho tenuto compagnia sui social con i miei pensieri su questo romanzo, quindi sapete già cosa aspettarvi.
Prima di tutto voglio scusarmi con la casa editrice e con l'autrice che spero proprio non capiterà mai, nemmeno per sbaglio, su questa recensione, solitamente con le recensioni dei libri sono sempre educata, professionale e politicamente corretta, ma  per questa volta intendo fare un'eccezione. Come al Colosseo i miei lettori hanno acclamato a gran voce il pollice verso il basso e  i leoni nell'arena e forse forse, in fondo al cuore, era quello che volevo anche io.
Quindi davvero, perdonatemi, pensate solo che in realtà io questo libro lo sto consigliando a tutti, ma proprio a tutti. D'altronde anche  parlarne male potrebbe far incrementare le vendite, no? Bene o male purché se ne parli! Con Miley Cyrus ha funzionato!

!Informazioni per l'uso!
La prima parte della recensione sarà spoiler free, ma dopo l'avviso in fucsia intendo raccontarvi nel dettaglio tutti i drammi di Dominic e Bronagh. Io consiglio di leggere anche (o sopratutto?) la seconda parte, vi verrà più voglia di leggere il romanzo. La seconda parte sarà molto ironica e userò lo stesso stile con cui recensisco le serie tv.



Trama

Dopo aver perso i genitori in un incidente d’auto, Bronagh Murphy ha deciso di tenersi a distanza dalle persone, per non dovere soffrire più in futuro. Non ha amicizie, parla poco con gli altri e gli altri la lasciano stare, proprio come lei desidera. Almeno fino a quando Dominic Slater non entra nella sua vita. Abituato a essere sempre al centro dell’attenzione e ad avere gli occhi di tutti addosso, Dominic non può accettare di essere ignorato. Eppure, a quanto pare, la brunetta dalla lingua tagliente non lo degna di uno sguardo, e questo lo fa impazzire. Tanto che quella ragazza solitaria diventa una vera e propria ossessione, ma l’unico modo per arrivare a lei è trascinarla fuori dall’angolo in cui lei stessa si è infilata…

 Recensione Parte 1

Parto con il dire che questo romanzo è piaciuto davvero a tutti, fatevi un giro su goodreads o sui vari blog, ma a quanto pare sono stata solo io a trovarlo assurdo. Il romanzo purtroppo mi è sembrato  un miscuglio di luoghi comuni e vari scopiazzamenti da altri romanzi, la lettrice critica che è in me non è riuscita a salvare niente.
 I due personaggi principali sono maleducati, terribili e insopportabili per tutto il romanzo che è tra i più inutilmente volgari che io abbia mai letto. Non so se si tratti di un problema di traduzione ma questo romanzo è a dir poco pieno di parolacce. Non sono Madre Teresa, le dico anche io e in determinati contesti e letture le accetto senza problemi, ma se in una storia ambientata al liceo tutti i personaggi usano almeno cinque parolacce in una frase di sei parole, c'è decisamente  qualcosa che non va.
 La relazione tra i due, poi, è tra le più abusive della storia, le più agguerrite femministe potrebbero avere un mancamento e questo è un romanzo pieno di volgarità e violenza. Purtroppo è un'accozzaglia di "roba", troppe sottotrame si fondono insieme all'interno del romanzo, e quelle trattate sono tutte tematiche molto delicate di cui si parla con una superficialità disarmante. Quella che parte come una storia d'amore, un mezzo young-adult a sfondo erotico, a un certo punto si trasforma in qualcosa di completamente diverso lasciandovi un po' storditi, decisamente confusi con il vostro libro in mano.
 Dopo tutte queste critiche penserete che io sia pazza a consigliarvelo e forse la sono davvero, ma io non ho mai riso così tanto leggendo un libro. Questo romanzo è così assurdo da risultare divertente, quindi vi prego: compratelo e leggetelo, non ve ne pentirete!
Leggetelo sotto l'ombrellone, leggetelo con gli amici, armatevi di post-it e matita per sottolineare le parti più divertenti, ma non lasciatevelo scappare.
Se avete preso in giro Cinquanta Sfumature, questo è il libro che fa per voi, perchè io ho riso molto di più.

SPOILER!!!!!!!!!!!!!!!!
Recensione parte 2 Spoiler

Nella prima parte della recensione ho cercato di mantenere un briciolo di professionalità, qui invece non intendo trattenermi. PERDONATEMI. Vi darò anche il permesso di insultarmi perché non ho capito il libro.

 Nelle prime pagine del romanzo Bronagh si presenta: irlandese, molto pallida, occhi verdi, lunghi capelli castani, fianchi larghi, una vita sottile e un seno abbastanza piccolo.
"Mi piaceva il mio aspetto"
E poi si lamenta per tutto il romanzo dicendo di essere un cesso a pedali.

 "Mi piaceva essere invisibile"

Sono passati quasi dieci anni dalla morte dei suoi genitori, ma Bronagh si è chiusa in se stessa e non lascia entrare nessuno nella sua vita, fatta eccezione per la sorella maggiore Branna.

Pallida, secchiona e introversa, vi ricorda qualcuno?





Ero quasi pronta a farmela stare simpatica, nonostante per me il "modello Bella Swan" ha funzionato solo con l'originale, ma Bronagh non è nemmeno all'altezza di un calzino di Bella Swan.
Io mi immaginavo questa ragazzina introversa e indifesa e invece cosa mi trovo davanti? Una psicopatica.
Ci sono due nuovi studenti a scuola, due gemelli, Dominic e Damien, e il primo è seduto al posto di Bronagh quando lei arriva a scuola. Mi aspettavo un semplicissimo "Ciao, scusami, questo sarebbe il mio posto" e invece...
     -   "Levati dal mio posto" ringhiai strappandomi gli auricolari dalle orecchie.
        "C'è il tuo nome qui?"
        Pensava chiaramente di essere spiritoso ma non lo era. Io non lo trovavo affatto divertente,              ma irritante a livelli estremi. 
      "Vattene" replicai ignorando la domanda.
        Scosse la testa allora impugnai  la smerigliatrice come una mazza e avanzai verso di lui...-





Subito dopo la nostra protagonista viene obbligata dalla sua insegnante a metter su un chioschetto dei baci per raccogliere fondi per la scuola. Proprio così. In cambio di qualche monetina la nostra protagonista deve limonare con praticamente tutta la scuola.



Ovviamente Dominic non intende lasciarsi sfuggire questa occasione e la ragazza, il giorno dopo, per vendicarsi decide di posizionare delle puntine sulla sua sedia.



Con il fondoschiena sanguinante Dominc schiaccia contro il muro Bronagh e qui non so come si inizia a parlare di capezzoli inturgiditi.



Non ricordo quando, come e perché, ma Dominc invece dei classici " tesoro" o del più tamarro "piccola" ha deciso di chiamarla "Culo poderoso".



Secondo me se aprite la finestra mi sentite ridere.
 Questa ragazza viene picchiata da tutti, ragazzi, ragazze, non importa, se una persona le passa accanto finirà per picchiarla.
Il ragazzo più popolare della scuola le da uno spintone e la insulta, quindi Dominic interviene difendendola.



E inizia a urlare cose senza senso del tipo " Lei è mia, non la devi toccare, guardare, non ci devi parlare e la posso insultare solo io! Lei è mia!!"

(A metà romanzo è stato inserito anche un "Fratello, lei è la tua donna?")





Mentre Dominic massacra i botte il tizio, Bronagh si prende una gomitata in un occhio per sbaglio.



Lui allora la porta a casa sua per metterle del ghiaccio sull'occhio e indovinate chi trovano in salotto?
Gli altri fratelli Slater. Tutti senza maglietta, i muscoli mandidi di sudore in bella vista e dei tatuaggi tribali ad adornare tutto quel ben di Dio.



Come il 90% del tempo passato a leggere il romanzo, sono confusa perchè i due protagonisti stanno quasi per fare sesso nella camera di Dominic.



Poi lei si ricorda di odiarlo e se ne va.



La sorella maggiore Branna, suggerisce a Bronagh di uscire con un altro ragazzo per dimenticare Dominic e il malcapitato in questione è Gavin. Ovviamente anche lui è uno stra gnocco, ma a differenza di Dominic è gentile e non è pazzo.
 Bronagh e Gavin vanno al cinema e chi si ritrovano lì? Dominic ovviamente.



Lo stalker decide di massacrare di botte il povero Gavin perchè è uscito con la ragazza che piace a lui.



Qui ero davvero arrabbiata. Dominic è pazzo, è da mettere in galera. Qui stiamo parlando della relazione più abusiva della storia. La gente come lui va denunciata non amata.
FALLO ARRESTARE, DEFICIENTE!
Bronagh decide di tirargli un pugno e si rompe la mano.
Vi suona famigliare?



Allora il suo stalker la porta al pronto soccorso e qui Bronagh accetta la sua proposta e si mette con lui.



Devi denunciarlo, non metterti con lui! Non hai capito.

A questo punto arriva Branna e massacra di botte Dominic.
Poi arriva anche una poliziotta che cerca di convincere Dominic a denunciare Branna.
????????????????????????????????????????????
 E venne Dominic che picchiò Jason,
che picchiò Bronagh,
che picchiò Destiny,
che picchiò Bronagh
che picchiò Dominic che al mercato dei mafiosi suo padre comprò.
(Bronagh ad un certo punto lancia anche una tazza in testa a Dominic)


Intanto la poliziotta ci prova spudoratamente con Dominic dato che OVVIAMENTE Branna picchiandolo gli ha strappato la maglietta. Quindi lui è lì, a torso nudo in mezzo al pronto soccorso a flettere i muscoli  a caso.



Subito dopo  arriva anche la dottoressa che invece di chiedergli cosa diavolo ci fa mezzo nudo nel suo ospedale si mette a sbavare con la poliziotta.
Mi sono persa un'altra volta quindi non so come o perchè, ma i nostri protagonisti sono in uno stanzino (sempre al pronto soccorso) e lui decide di farle avere il primo orgasmo della sua vita. Non intendo dirvi altro perchè è una scena degna di un film horror.



Non che io mi scandalizzi facilmente, ma fanno davvero ridere quelle scene per come sono scritte.

I nostri carissimi protagonisti stanno insieme, quindi troviamo una serie infinita di scene di sesso scritte in maniera terrificante, la frase meno volgare e più elegante è decisamente

  "Vederti gelosa e possessiva mi ha fatto diventare duro come il diamante. Cazzo adoro questo lato di te"
Grazie carissima autrice per questo perle. Le altre non intendo inserirle nel caso mi leggessero dei minori, o peggio, i miei genitori.



Ovviamente lei urla come se la stessero torturando e tutti i fratelli Slater e sua sorella sono perfettamente al corrente di ogni singolo spostamento che fanno quei due. Nessun imbarazzo. In quella famiglia tutti parlano( e sentono) di tutto.



Prima di arrivare a dirsi "Ti amo" rubano alla mia amatissima Hoover il "ti vivo". ( I love you- I live you),  e lui dopo una settimana(?) di relazione le dice di volerla sposare di volere dei figli da lei.

Quasi dimenticavo! Branna  esce con Ryder, il fratello maggiore di Dominic e quando ancora Bronagh odiava Dominic, la nostra odiosissima protagonista ha passato tutto il tempo ad insultare la sorella perchè usciva con il fratello del suo nemico. La insultava davvero pesantemente. Le ha urlato contro anche perchè non le ha chiesto il permesso di fidanzarsi facendo entrare qualcuno nella loro vita.



Arrivati a questo punto penserete che peggio di così non si può fare.



Ecco che si aggiungo le lotte clandestine!



Dominic fa a botte in un locale super segreto con tanto di ring.
Il suo nome di battaglia è "LA FURIA".



Ma non è finita qui. I genitori dei fratelli Slater erano mafiosi e sono stati uccisi da un loro socio mafioso, Marco, quando i gemelli Dominic e Damien avevano 15 anni.



Non ricordo perchè ma Damien, poco dopo la morte dei genitori, uccide Trent, il nipote cattivo di Marco il mafioso.



Così i  fratelli Slater iniziano a lavorare per Marco per ripagarlo del torto subito. Dominic lotta, e i suoi fratelli spacciano, si prostituiscono e fanno gli usurai. Lui le racconta tutto questo in dieci righe circa con lo stesso pathos con cui io dico a mia madre di comprarmi delle mele. Ovviamente Bronagh si commuove. Dieci minuti dopo però mentre battibecca con uno degli Slater, se ne esce con un sensibilissimo " Vatti a prostituire come fai di solito!" E TUTTI RIDONO. Io boh.

Damien, intanto, ferisce i sentimenti di un'amica di Bronagh (tre secondi dopo il primo "ciao" erano già pronte a farsi il matched tattoo), così la nostra eroina decide di insultarlo in tutti i modi possibili tirando in ballo anche i genitori morti.
Quando Dominic scopre della lite si limita a dire qualcosa come "Vado a cercarlo, vorrà parlare solo con me" e lei cosa risponde? "Tu mi avevi detto che non mi avresti mai lasciata".



Ragazza mia, sta andando a cercarlo nel parcheggio, non a Timbuktu e con quella promessa non credo intendesse che ti avrebbe accompagnata anche in bagno.

A questo punto, ragazzi, la situazione precipita. Damien e Bronagh vengono presi in ostaggio dai mafiosi, Trent non è morto per davvero, era tutta scena per sfruttare i fratelli Slater. Ma non è finita qui. A 15 anni Damien aveva una fidanzata, incinta per giunta, che è stata stuprata e poi uccisa daTrent perchè lei aveva scoperto che era vivo.






Tutti i fratelli Slater ( e Branna) arrivano armati, ma a salvare la situazione è Bronagh che spara a Marco.



Poi si fa un pisolino mentre gli altri fanno sparire i cadaveri dei mafiosi.

La mia faccia era questa



Dopo tutto questo casino come si conclude il romanzo?
Con un pranzo di Natale in cui i personaggi litigano per la cottura delle patate. Ah e l'autrice ci fa sapere che Dominic diventerà un personal trainer.



Ecco il finale:
"Stai bene, Culo poderoso?" Domandò Dominic con tono provocatorio alla mia sinistra.
Gli feci l'occhiolino e lui sorrise. "Mai stata meglio, Facciadiculo"

Concludo dicendo che questo libro è assurdo, vi ho spoilerato tantissime cose, ma c'è ancora MOLTO altro di cui non vi ho parlato, quindi vi prego, leggetelo. Io non ho mi riso così tanto in tutta la mia vita. Arrivata alla fine del romanzo non sapevo più se l'autrice fosse da premiare o da arrestare.

Spero di non aver ferito i sentimenti di nessuno, se vi è piaciuto il romanzo ricordatevi solo che il mondo è bello perchè è vario!
Cosa aspettate? Fatemi sapere cosa ne pensate, se lo leggerete e qual è il libro più brutto che voi abbiate mai letto.

PS. Come i migliori Youtubers-televendita vi vorrei ricordare di iscrivervi al blog, a voi non arriverà nessuna mail, tranquilli, fate solo un favore alla sottoscritta. Potete farlo nella sezione "lettori fissi" o "followers" sulla destra.

Alla prossima, culi poderosi!


lunedì 30 maggio 2016

I preferiti di Maggio - Beauty

Buongiorno bella gente!

Sono un po' emozionata perchè questo post segna l'inizio di una nuova avventura. Mi è stato fatto notare che in questo blog sembro molto più topo di biblioteca di quanto io non sia in realtà. Non che io non lo sia, ma sono un tipetto un po' particolare. Leggo, troppo, guardo un numero infinito di serie tv e film, ma vivo anche in un mondo rosa, pieno di glitter e make up. Quando ho creato il blog ho escluso il beauty perchè credevo c'entrasse poco con tutto il resto, ma qualcuno è riuscito a persuadermi del fatto che questo blog dovrebbe rispecchiare me e che quindi  gli manca un pizzico di superficialità e coccole.
Tranquilli, il resto avrà comunque la precedenza, ma non mi sembra una cattiva idea parlarvi ogni tanto dei prodotti che acciuffo qua e là.
Ho deciso di inaugurare la rubrica parlandovi dei prodotti che ho amato di più questo mese a cominciare dal Line Smoothing Concealer di Clinique.



Questo correttore è meraviglioso, non lo cambierò mai più. Fino all'anno scorso non utilizzavo nessun correttore, ma nell'ultimo anno ne ho cambiati mille per poi arrivare a quello giusto.
Lo uso sia per le occhiaie che per le imperfezioni, dura anche tutto il giorno e si applica molto facilmente. Io sono abbastanza pallida quindi uso il numero 03.

Superbalanced™ Makeup

Per due anni interi ho usato un fondotinta di Chanel perfetto per me, purtroppo l'ho dovuto abbandonare il mese scorso perché  la mia pelle stava soffrendo parecchio (probabilmente per il cambio di stagione o per l'alimentazione). Dato che quando non sono abbronzata non riesco a rinunciare al fondotinta, ho attraversato mari e monti per trovare un fondotinta in grado di sostituire il mio amato Chanel. Non ero molto fiduciosa, ma il Superbalanced di Clinique  è un degno sostituto.
Sebbene sia più coprente del mio Chanel non è per niente pesante e si sente a malapena sul viso. Approvatissimo.



Questa Crema Eterea di Neve Cosmetics è decisamente la crema più profumata che io abbia mai avuto. Sa di caramelle e ogni tanto mi viene voglia di mangiarla. E' una crema idratante e protettiva per pelli miste e grasse. E' perfetta come base trucco e ha anche un ottimo inci!



Alkemilla Addolcilabbra nocciotella è un burrocacao bio, non testato sugli animali, con un profumo meraviglioso. Sa così tanto di nocciola che dura molto poco sulle mie labbra perchè finisco per leccarlo via ogni volta. Se non vi piacciono le nocciole statene alla larga perchè il profumo è molto forte.



Perfetto per l'esfoliazione è il Sapone Nero Vegetale "Noire di Hammam" ottenuto con olio di oliva e nasce dall'antica tradizione marocchina. Lo uso soprattutto per il viso, ma eliminare le cellule morte alla perfezione anche se usato per il resto del corpo.


Ultimo ma non meno importante è l' Olio VITAMINICO CALENDULA ALPIDIOLO, emoliente e lenitivo è ottimo per eliminare brufoletti ed imperfezioni varie, applicabile anche su labbra screpolare e rossori. Di questo ho qualche campioncino, ma comprerò al più presto il tubetto perchè è fenomenale.

Per Maggio è tutti qui, a presto e fatemi sapere se vi piace l'idea di aggiungere il beauty al blog!

bacini!


domenica 29 maggio 2016

Tutte le volte che ho scritto ti amo/ Jenny Han - Recensione

Buongiorno lettori!





Voto: ♥   ♥   ♥   ♥ 


Trama

Lara Jean tiene le sue lettere d'amore in una cappelliera. Non sono le lettere d'amore che qualcuno ha scritto per lei, ma quelle che lei ha scritto una per ogni ragazzo di cui si è innamorata, cinque in tutto. L'ultimo si chiama Josh, che è il suo migliore amico nonché, purtroppo, il ragazzo di sua sorella. Quando scrive, Lara Jean mette tutto il suo cuore sulla carta, raccontando cose che non si sognerebbe mai di dire ad alta voce. Eppure, un giorno, scopre che tutte le sue lettere d'amore sono state spedite. E quel che è peggio, ricevute. Improvvisamente, la sua vita diventa molto complicata, ma anche molto, molto più interessante.





                                                             Recensione

Oggi sono qui per parlarvi di un romanzo che, attirata dalla copertina carinissima,  volevo leggere da tempo: "Tutte le volte che ho scritto ti amo".
Lara Jean ha sedici anni e non  ha mai avuto un ragazzo. Per cinque volte  si è infatuata di qualcuno, ma invece di dichiararsi ha preferito esorcizzare questi sentimenti riversandoli in delle lettere mai spedite.
Lara Jean vive con il padre, una sorellina di nove anni e Margo, la sorella maggiore che dalla morte della madre ha cercato di farsi carico di tutti i problemi e di portare avanti la famiglia come meglio poteva. Margo è quasi un idolo per la nostra protagonista, la sua unica amica, la persona che si prende cura di lei da una vita e quella che non sbaglia mai nulla. Margo, però, è diventata grande e ha deciso di andare a studiare in Scozia, il che rappresenta un duro colpo per Lara Jean.
Come se questo non bastasse, le cinque lettere segrete vengono misteriosamente recapitate ai diretti interessati movimentando a dir poco la vita della protagonista.
Purtroppo le conseguenze per Lara Jean potrebbero essere più grandi del semplice imbarazzo, Josh infatti è il fidanzato storico della sorella Margo, il loro vicino di casa e un membro effettivo della loro famiglia. La ragazza si fa prendere dal panico e nella speranza di far pensare a Josh che quella lettera non è altro che il frutto di una piccola cotta superata finge di stare con Peter, uno degli altri quattro ragazzi.
Peter K. è il classico belloccio, il più popolare della scuola e che solitamente non degnerebbe di uno sguardo la nostra Lara Jean, ma in fondo in fondo, dietro la facciata da "figaccione", potrebbe esserci molto di più.
Questo romanzo mi è piaciuto moltissimo, dopo i primi capitoli ero convinta di aver capito come sarebbe andata la storia, forse perchè Josh mi ha ricordato moltissimo Cricket di "Lola and the boy next door" che vi ho recensito settimana scorsa, ma a metà romanzo ho iniziato a sperare di essermi sbagliata.
Peter è meraviglioso, è molto molto lontano dall'essere perfetto, ma è il classico ragazzo per cui perderei io la testa: bellissimo, apparentemente superficiale e "stronzetto", in realtà dolce e disponibile. 
Se i personaggi maschili del romanzo hanno fatto breccia nel mio cuore, quelli femminili mi hanno irritata un po' troppo.
Margo è una maniaca del controllo, sembra non abbia fiducia nelle sorelle e l'ho trovata fin troppo fredda per i miei gusti.
Lara Jean pur avendo sedici anni è davvero infantile, vive nel suo mondo e sputa sentenze a destra e a manca dato che il resto del mondo non si comporta come Santa Margo. 
Sarà che sto invecchiando, ma anche se ho apprezzato davvero tanto il romanzo, credo sia indicato anche per un pubblico più giovane, le scuole medie sono ancora molto presenti nella vita di Lara Jean e molto lontane dalla mia.
Lo stile è scorrevole e ho divorato il romanzo in due giorni nonostante avessi un esame di mezzo, quindi lo consiglio sicuramente. Tra poco  poi uscirà il sequel e non vedo l'ora di sapere cosa succederà ai personaggi!


giovedì 26 maggio 2016

Containment 1x06- Commento

Buongiorno fanciulle! (e faciulli)



Dovete sapere che a volte i cattivi non mi dispiacciono, in questo caso però vorrei prendere a badilate in faccia il capo della banda che ha il controllo del negozio della mamma di Teresa. E' semplicemente cattivo.



Jake e Katie hanno sbagliato copione, ora credono di essere Sherlock e Watson,



ma a noi va benissimo così, vero?

A questo punto della storia mi sembra abbastanza ovvio che il virus sia stato diffuso di proposito dal dottorino per gelosia.





Il povero Lex sembra proprio essere l'unico poliziotto con un po' di sale in zucca e buon cuore. Possiamo contare su di lui e Jake.

 No, non siamo messi bene.

Ma Jake e Katie non sono gli unici ad aver sbagliato serie tv. Ora Lex crede di essere Alex Parrish e si allea con Leo per scoprire la verità che la polizia e il governo si rifiutano di vedere.

Katie e Jake nel bel mezzo della quarantena hanno un'idea brillante: vanno a fare un giro, magari un picnic e poi... chissà



Ma si ritrovano dietro Quentin



che dopo il "Girls are gross" voleva arricurarsi che Jake non si facesse la madre.

Poi però arriva ghost rider 2.0

 

E circondati da quei motociclisti mi sono sembrati tanto Blake Lively in Shark diving, no, non gnocchi, ma fottuti.



Poi però trovano il bambino e cosa fa? Tocca il malato.







NON SI AMMALA!IL BAMBINO NON SI AMMALA. TROVERANNO UNA CURA. SIAMO SALVI!

Piccola parentesi sulla dolcezza di Katie che qui sembra Spencer Hastings. Entrambe brune, intelligenti, che non si lavano i capelli...





Qui lui sta chiaramente pensando " Ma se si ammala dite che me la da?"

Altra cosa: Jake dice di amarla. Ma cosa sei? Barry Allen? L'uomo più veloce del mondo? Da quanto la conosci? 6 giorni? SONO IO LA DONNA GIUSTA PER TE. #MOODISREAL

Ovviamente l'episodio finisce malissimo dato che il  cattivone del negozio ha trovato Jana, Teresa e tutti gli altri antipaticoni. Per caso puoi renderti utile? Uccideresti i due tizi odiosi? Poi puoi morire anche tu.

Perdonatemi ma domani ho un esame e devo correre a studiare quindi per oggi è tutto!

Alla prossima piccini <3

Ps. Non credo di riuscire a commentare l'episodio settimana prossima perchè sarò alla convention di TVD, ma recupererò presto <3