venerdì 12 maggio 2017

"Sette minuti dopo la mezzanotte" - Recensione del film

Buongiorno personcine!
Tra i meravigliosi regali di Natale dell'anno scorso ho ricevuto anche il romanzo "Sette minuti dopo la mezzanotte" da parte di Devilishly Stylish. Ho letto e amato il romanzo, tra i più famosi degli ultimi anni, che mi ha commossa e sconvolta, così non vedevo l'ora di poter guardare il film. Ieri sono stata all'anteprima del film che uscirà nelle sale il 18 Maggio quindi oggi sono qui per parlarvene.
Per chi non lo sapesse, il romanzo è stato scritto da Patrick Ness partendo dall'idea e da una bozza di Siobhan Dowd che, dopo averlo iniziato a scrivere, purtroppo è morta di cancro.
Quella di "Sette minuti dopo la mezzanotte" è una storia commovente, delicata e preziosa che sono sicura vi colpirà nel profondo.





Il film e il romanzo raccontano la storia di Conor, dodicenne spaventato e bullizzato, che non riesce ad accettare l'imminente morte della mamma malata di cancro. Solo e arrabbiato, Conor invoca nei suoi sogni un mostro che emerge da un antico e imponente albero poco lontano da casa sua. Ogni notte, sette minuti dopo la mezzanotte, il mostro racconterà a Conor una storia, ma una volta terminate sarà il bambino a raccontare al mostro una verità che lo terrorizza. 


Image result for sette minuti dopo la mezzanotte film


A realizzare un prodotto così delicato non poteva che esserci un team serio e preparato. Il regista del film è J.A. Bayona che ha commosso il mondo The Orphanage e The Impossible e che considera Sette minuti dopo la mezzanotte  la chiusura perfetta della sua trilogia sui bambini. Ho poi piacevolmente ritrovato il nome di Belén Atienza, produttore esecutivo del pluripremiato film vincitore Oscar Il labirinto del fauno
Il risultato per me è ottimo, perché trasmette tutto ciò che il romanzo aveva da dire.
 Tra i produttori esecutivi e gli sceneggiatori troviamo il nome di Patrick Ness che ha seguito da vicino il progetto, perciò non vi stupirà scoprire che il film è fedelissimo al libro. Ci sono stati dei piccolissimi cambiamenti, ma per quanto mi riguarda possono essere considerati insignificanti, perché non mancava nulla.
Il film forse, una volta concluso, risulta un po' lento, ma non poteva essere altrimenti. Inserendo troppi cambiamenti avrebbero snaturato l'opera allontanandola eccessivamente da quella originale. Concordo con il regista quando dice che il libro parla della morte in modo più oscuro e diretto, ma la luce alla fine della storia del film riguarda l'idea che l'arte guarisce.

Image result for sette minuti dopo la mezzanotte film


 Gli effetti speciali sono stati impeccabili (so che la realizzazione del mostro non è stata semplice, ma il risultato è comunque ottimo) così come il cast per il quale vorrei spendere due parole. 
Sono rimasta senza parole davanti alla bravura di Lewis MacDougall che a soli 12 anni è riuscito a trasmettermi tutta la paura, la rabbia e il dolore di Conor. Ormai dovrei essermi abituata a questi bambini prodigio, ma continuano a stupirmi. Il piccolo Lewis, che ai tempi dei casting aveva appena finito di girare Pan- Viaggio sull'isola che non c'è , ha sbaragliato gli altri 1000 candidati aggiudicandosi il ruolo di protagonista e commuovendo i filmmaker.




Riconoscerete sicuramente Felicity Jones, famosa per la sua performance in La teoria del tutto, che interpreta la mamma di Conor e si è documentata accuratamente sulla malattia prima di iniziare le riprese. Dopo aver parlato con oncologi e donne malate di cancro, Felicity ha deciso di dimagrire appositamente per mostrare gli effetti del cancro sul suo personaggio. 
Altri nomi che spiccano sono quelli di Sigourney Weaver e  Liam Neeson, attori che apprezzo da tempo e che hanno reso l'opera ancora più speciale, senza dimenticare la partecipazione di Jim Kay, l'illustratore del libro. 


Image result for a monster calls illustrations

Non sapevo cosa aspettarmi da questo film, ma ora posso dirvi che mi ha piacevolmente sorpresa. Toccante e delicato, un prodotto finale perfetto in grado di rendere giustizia a uno dei romanzi più amati degli ultimi anni. 
Non so se sia in grado di toccare le corde del cuore di tutti gli spettatori, ma direi che vale la pena di essere visto. Vi piacerà, ne sono sicura.


Vi ricordo che il romanzo di Patrick Ness e Siobhan Dowd vi aspetta in libreria a 10 €

A presto!

Nessun commento:

Posta un commento