venerdì 30 giugno 2017

"Absence- il gioco dei quattro" di Chiara Panzuti - Recensione


Voto:❤ ❤ ❤ 1/2

Trama

Viviamo anche attraverso i ricordi degli altri.
Lo sa bene Faith, che a sedici anni deve affrontare l’ennesimo trasloco insieme alla madre, in dolce attesa della sorellina. Ecco un ricordo che la ragazza custodirà per sempre. Ma cosa accadrebbe se, da un giorno all’altro, quel ricordo non esistesse più? E cosa accadrebbe se fosse Faith a sparire dai ricordi della madre? 
La sua vita si trasforma in un incubo quando, all’improvviso, si rende conto di essere diventata invisibile. Nessuno riesce più a vederla, né si ricorda di lei. Non c’è spiegazione a quello che le è accaduto, solo totale smarrimento.
Eppure Faith non è invisibile a tutti. Un uomo vestito di nero detta le regole di un gioco insidioso e apparentemente folle, dove l’unico indizio che conta è nascosto all’interno di un biglietto: 0°13′07″S 78°30′35″W, le coordinate per tornare a vedere.
Insieme a Jared, Scott e Christabel – come lei scomparsi dal mondo – la ragazza verrà coinvolta in un viaggio alla ricerca della propria identità, dove altri partecipanti faranno le loro mosse per sbarrarle la strada. Una corsa contro il tempo che da Londra passerà per San Francisco de Quito, in Ecuador, per poi toccare la punta più estrema del Cile, e ancora oltre, verso i confini del mondo.
Primo volume della trilogia di Absence, Il gioco dei quattro porta alla luce la battaglia interiore più difficile dei nostri giorni: definire chi siamo in una società troppo distratta per accorgersi degli individui che la compongono.
Cosa resterebbe della nostra esistenza, se il mondo non fosse più in grado di vederci?
Quanto saremmo disposti a lottare, per affermare la nostra identità?
Un libro intenso e profondo; una sfida moderna per ridefinire noi stessi. 
Una storia per essere visti. E per tornare a vedere.







Recensione

Faith, Jared, Christabel e Scott sono ragazzi comuni, ma di punto in bianco succede loro qualcosa di terribile. Senza nessuna apparente spiegazione logica i quattro ragazzi diventano invisibili e tutti i loro cari non si ricordano della loro esistenza. Ancora soli e confusi vengono approcciati da un uomo vestito di nero che, senza dire una parola, consegna loro del materiale, tra cui un biglietto con delle coordinate. I quattro ragazzi si imbarcheranno in un'avventura pericolosa in giro per il mondo, totalmente invisibili ma con un altro gruppo composto da ragazzi senza scrupoli alle costole, disposti a ferire e forse anche a uccidere.

Ero terribilmente curiosa di leggere il romanzo perché ne stanno parlando tutti da tempo. Non sapevo di cosa parlasse, ma sapevo che mi sarebbe piaciuto.
Absence è il primo volume di una trilogia che sono sicura vi appassionerà, perché le 300 pagine circa del primo libro sono volante in un paio d'ore.
Chiara Panzuti ha scelto di parlare di invisibilità, perché essere dimenticati e essere ignorati è spesso una delle più grandi paure dell'uomo. La verità è che prima di diventare effettivamente invisibili e prima di essere cancellati completamente, i nostri quattro protagonisti si sentivano già invisibili e ignorati dal mondo intero.
Qualcuno di misterioso muove come un burattinaio i protagonisti della storia spingendoli a volare in giro per il mondo per partecipare a delle sfide di cui non sanno nulla. 
Non è divertente o facile partecipare a un gioco quando sembri essere l'unico a non conoscere le regole.
Devo anche dire che in alcuni punti, quelli che ci mostrano gli scontri tra i gruppi, mi ha ricordato vagamente il primo di Hunger Games e sono state senza ombra di dubbio le mie scene preferite perché ricche d'azione.
Ecco, l'unica mini critica che mi sento di fare è che speravo di vedere più azione e mi sarebbe piaciuto avere qualche risposta in più, ma essendo una trilogia confido nei prossimi due.
Il mio preferito è sicuramente Scott, il più divertente del gruppo e devo ammettere di essere particolarmente interessata a una certa coppia che spero proprio di conoscere meglio nei prossimi volumi.

Non vedo l 'ora di scoprire cosa succederà! Chi è con me? 


A presto <3

giovedì 29 giugno 2017

Easton Royal - La serata perfetta con lui / Speciale Paper Princess




Buongiorno personcine!
Oggi siamo qui per nuovi contenuti su Easton Royal, il mio personaggio preferito di Paper Princess. Cosa dovreste aspettarvi dal più imprevedibile dei fratelli Royal?

Come ormai saprete, Easton Royal ha diciassette anni, è molto vanitoso ed egocentrico, ma dietro a quella facciata da sbruffone si nasconde un ragazzo molto sensibile, ferito nel profondo e con il terrore di essere abbandonato di nuovo da qualcuno che ama.


 La sua qualità migliore? La simpatia ed è proprio per questo motivo che avete accettato di uscire con lui.

Provate ad immaginarvi davanti allo specchio a ritoccare un'ultima volta il rossetto. L'intero contenuto del vostro armadio si trova sparso sul pavimento e la superficie calpestabile è estremamente ridotta. Volete essere al top per uscire con il ragazzo più bello della Astor Park.
Come da programma ricevete un messaggio brevissimo: "Sono qui".
Quasi tremando uscite di casa, chiudete la porta dietro di voi e dopo un respiro di incoraggiamento aprite gli occhi.


Easton Royal è lì che vi aspetta, appoggiato con sicurezza, a braccia incrociate, alla sua nuova auto che ovviamente non conoscete, ma che sembra comunque troppo costosa.
Non appena vi vede, eccolo lì...il sorriso sghembo più dolce e sexy dell'universo spunta all'improvviso sul suo viso perfetto.
Piene di aspettative salite in macchina per poi scoprire che il tanto desiderato appuntamento sarà una partita di football. Bene, guardarlo giocare a football non era proprio quello che vi aspettavate dalla fatidica serata, ma quando, una volta vinta la partita, lo vedete correre verso di voi felice come un bambino potreste ricredervi e considerarla la migliore serata di sempre.
Probabilmente dopo la partita vi porterebbe a mangiare un piatto di patatine fritte, ma attenzione a non farvi andare niente di traverso perché vi farà ridere a crepapelle per tutto il tempo.

Image result for couple laughing gif tumblr


L'ultima tappa sarebbe sicuramente la sua stanza per potervi coccolare davanti alla televisione. Finirete sicuramente per addormentarvi con una sua vecchia maglietta al posto del pigiama mentre vi accarezza teneramente i capelli.

Image result for cuddles gif

Dovreste però essere preparate, Easton Royal farà dei casini prima o poi, sbaglierà e vi farà andare su tutte le furie, ma farà qualsiasi cosa pur di farsi perdonare ed è proprio il tipo di persona che si lascia andare ai gesti folli e plateali.
 Il jet privato di Callum Royal vi sta aspettando perché Easton,dopo avervi supplicato di perdonarlo, ha deciso di portarvi a cena a Parigi.

Image result for couple fighting gif  tumblr


E poi? Chi lo sa! La vita con Easton Royal è imprevedibile.



Riverdale - 8 motivi per guardarlo

Image result for Riverdale


           



Settimana scorsa ho deciso di recuperare la serie che sembrava proprio avessero visto tutti i miei contatti Facebook. Sto parlando di Riverdale, nel caso il titolo, l'immagine e il trailer non fossero bastati per farvelo capire. Ho fatto fuori i 13 episodi della prima stagione in due giorni scarsi facendo tante altre cose. La serie parla di un gruppetto di liceali che, tra inciucci vari, indagano sulla morte di un compagno di scuola. Mi ha presa moltissimo!

Ma perché guardarlo? Non siete ancora convinti?

  • Cole Sprouse. Vi ricordate Zack e Cody al Grand Hotel? Cody è cresciuto (bene) ed è diventato uno dei protagonisti della serie.
              Related image
  • L'amicizia. Devo dire che, con qualche scivolone, l'amicizia mi è piaciuta molto in questa prima stagione. Il rapporto tra Veronica e Betty e quello tra Jughead e Archie mi hanno conquistata.

     Image result for riverdale
  • Cheryl Blossom che si fa conoscere lentamente e episodio dopo episodio diventa uno dei miei personaggi preferiti.


                                 Image result for cheryl blossom gif


  • Trovatene uno brutto nel cast, vi sfido!
      Image result for riverdale cast entertainment
  • Volete una serie tv in cui i genitori siano tutti da ricovero? Fidatevi, qui sembrano tutti pazzi e a noi il drama piace.
                  Image result for riverdale alice cooper gif
  • I personaggi si schierano apertamente contro lo slut shaming.
                    Image result for riverdale slut shaming
  • Luke Perry, Dylan in Beverly Hills 90210, interpreta il padre di Archie ed è l'unico genitore decente dell'intero show.
                                Image result for luke perry
  • Il mistero. Avrete bisogno di scoprire il nome dell'assassino di Jason Blossom e sospetterete di chiunque. 
                      10 reasons why you NEED to watch 'Riverdale' 3   



Riverdale non è perfetto e poteva essere gestito meglio, ma devo dire che la prima stagione mi è piaciuta molto molto più del previsto. Voi lo conoscete?







martedì 27 giugno 2017

"Always and Forever Lara Jean" di Jenny Han - Recensione

Image result for always and forever lara jean book cover


Voto:❤❤❤❤


Trama




Lara Jean sta vivendo un ultimo anno meraviglioso. E' follemente innamorata del suo fidanzato Peter; suo padre si sta finalmente per risposare con la vicina di casa, Ms. Rothschild; e Margot tornerà a casa per il matrimonio. Ma il cambiamento è alle porte. E mentre Lara Jean si diverte e si occupa dei preparativi del matrimonio, non può comunque ignorare le grosse decisioni che deve ancora prendere. Più precisamente, che college vuole frequentare e le ripercussioni di questa scelta sulla sua relazione con Peter.

Quando il cuore e la testa ti dicono due cose diverse, a chi dovresti dare ascolto?

Recensione






Jenny Han torna i libreria con l'ultimo volume della trilogia sulla tenera coreana che cucina e si innamora troppo, Lara Jean.
Devo dire la verità, questo libro mi terrorizzava perché inizialmente questa doveva essere una duologia e P.S. Ti amo ancora ci aveva regalato la perfetta conclusione per questa storia. Non pensavo avesse ancora altro da dire, quindi sono rimasta piuttosto perplessa davanti all'uscita di questo terzo e ultimo libro.
Fortunatamente ho deciso di dargli una possibilità e, come avrete intuito dalla valutazione, il libro mi è piaciuto.

Avevamo lasciato Lara Jean e Peter felici e contenti e finalmente riuniti e così li ritroviamo all'inizio di Always and Forever Lara Jean. I due piccioncini sono totalmente innamorati l'uno dell'altro e hanno anche un ottimo piano per il college. Peter ha una borsa di studio per il lacrosse e Lara Jean ha i voti più alti dell'istituto e sta aspettando trepidante la lettera di ammissione che le permetterà di raggiungere il fidanzato. Peccato che il college rifiuti Lara Jean. Dopo un'iniziale delusione, la protagonista capisce di dover trovare una soluzione, un piano B serve a tutti e molte università prestigiose la aspettano a braccia aperte. Cosa significa però tutto questo per lei e Peter? Riusciranno a portare avanti una relazione a distanza o troveranno un'altra soluzione?
Leggere questo libro appena prima della sessione estiva è stata sicuramente una buona idea perché avevo bisogno di qualcosa di carino e dolce, proprio per tranquillizzarmi e arrivare riposata agli esami. E Jenny Han con questa trilogia ci ha regalato qualcosa di speciale, dolce, kawaii e che vi farà venire fame per tutto il tempo. Proprio così, Lara Jean cucina per tutto il romanzo, e sono andata a dormire per una settimana con una voglia matta di biscotti al cioccolato.
L'unica critica che ho da fare è proprio su Lara Jean, a dirla tutta non sono mai impazzita per lei, però in questo romanzo la sua innocenza mi è sembrata eccessiva. Lara Jean si comporta ancora come una dodicenne, quando in realtà sta per andare a vivere da sola.  La trovo davvero indietro rispetto a quello che ci si aspetterebbe da una ragazza della sua età, e non parlo solo del suo rapporto con il sesso ovviamente, ma ho trovato ogni suo comportamento molto infantile. Poteva risultare una cosa tenera all'inizio, ma arrivata al terzo volume mi sarebbe piaciuto vedere una crescita. Peccato!
Il mio cuore invece batte solo per Peter K. che in quest'ultimo romanzo ci ha dimostrato di essere un fidanzato eccezionale. Ho avuto gli occhi a cuoricini durante tutta la lettura. Meraviglioso!

Sono felicissima di aver letto questa trilogia, la più dolce che io abbia mai letto, e aspetto con ansia i nuovi lavori di Jenny Han.


Bacini

lunedì 26 giugno 2017

Voli fantastici (e quasi gratis) e dove trovarli - Travel




Buongiorno personcine!

Oggi parliamo di viaggi e cercherò di svelarvi tutti i miei  trucchi per acquistare biglietti aerei molto economici.
Ovviamente non esistono miracoli o magie, non posso certo trovarvi un biglietto per New York a 26 €, ma per Parigi? Certo che sì!

Il modo più semplice per viaggiare pagando poco è essere flessibili, sia per quanto riguarda le date che per la destinazione. Purtroppo è più difficile spendere poco quando si ha a disposizione solo una settimana per viaggiare e si ha in mente una destinazione molto precisa. 

Mai limitarsi a controllare su un solo sito, confrontare i prezzi è sempre un'ottima idea.





Image result for kayakImage result for momondo




Io utilizzo KayakMomondoSkyscanner,HipmunkAirfarewatchdog e ovviamente Google Flights.
Tutti questi siti comparano i prezzi delle compagnie aeree trovando delle piccole perle low cost.
In alcuni di questi, come Google Flights e Kayak è possibile cliccare su "Explore", in questo modo vi troverete davanti una cartina piena di voli che rientrano nel vostro budget.

Adoro questi siti anche perché è possibile piazzare un "Price Allert", il sito vi invierà quindi una mail ogni volta che il prezzo del volo selezionato aumenterà o diminuirà.

Image result for google explore flights







So che è difficile, infatti spesso sono costretta a fare uno strappo alla regola, ma evitate di viaggiare durante il weekend o durante le vacanze, i prezzi ovviamente sono sempre più alti. Lo stesso discorso vale per la high season, anche se io non riesco a rinunciare a una piccola fuga  in estate.

Quando prenotare? Vi consiglierei di prenotare tra i 6 mesi e le 3 settimane prima della partenza e di farlo a metà settimana, quindi martedì, mercoledì e giovedì.

Se trovate un prezzo MOLTO basso, approfittatene perché è possibile si tratti di un errore, quindi prenotate prima che se ne accorgano. Io ho trovato un volo per Londra a 5 € in questo modo.
Come fare? Semplice, utilizzando Secret Flying,un sito incredibile che segnala sempre gli errori di sistema e i super sconti. Ci passo le giornate.

Prima di cercare un volo ricordate di cancellare i vostri Cookies, perché altrimenti sapranno già che  siete interessati a quel volo e i prezzi saranno decisamente più alti. Potete anche optare per la navigazione in incognito, se preferite.

Per questa volta è tutto, ma tornerò prestissimo con tanti altri consigli per viaggiare. Stavo anche pensando di comprare una videocamera decente per rimettere in piedi il canale  (https://www.youtube.com/channel/UCieJEp75d5FVeR35sQJbGpAe portarvi con me durante i miei prossimi viaggi. Vi sembra un'idea carina? Fatemelo sapere nei commenti!

Bacini



Ps. Iscrivendovi ai lettori fissi qui a destra mi fareste un grandissimo favore <3.